AUTO-ORGANIZZIAMOCI! Creiamo insieme la mappa dei gruppi attivi dell’Appennino

Posted in: Blog, Documenti
Tags:

Mappa delle organizzazioni dell'AppenninoNel settembre 2013 abbiamo iniziato un percorso con l’obiettivo di conoscere chi, come noi, aveva a cuore la propria terra. In poco più di un anno abbiamo prodotto eventi, iniziative, documenti, incontri, workshop documentati su www.forumambientale.org e ci siamo resi conto che prendere consapevolezza delle problematiche ambientali, provare a diffondere informazioni non basta. Il Forum ambientale dell’Appennino è sempre stata una piattaforma libera, apartitica, aperta, ma chi gestisce la piattaforma non ha mai avuto l’aspirazione di coordinare un movimento o di creare una rete, per il semplice fatto che le reti non si creano, ma si auto-costruiscono, si auto-organizzano, altrimenti i legami e i collegamenti non saranno mai abbastanza forti per ovviare a quello che è il principale problema del nostro tempo: la tenuta sociale.

Crediamo fortemente nei collegamenti tra associazioni, gruppi attivi, comitati perché chi viene accusato di essere malato di Nimby (Not in my backyard, non nel mio cortile) è spesso anche ammalato di libertà, a volte di ideali, forse valori, probabilmente è solo un cittadino attivo, anzi, che si sta attivando, risvegliando.

Finché la creazione di una rete non avverrà spontaneamente, sulla base di interessi comuni l’individualismo e l’atomismo tipicamente italiano e ancor più meridionale, sarà l’ostacolo principale al cambiamento. Per difendere il bene comune è necessario anche avere interessi comuni, legami, che superino le diversità e le gabbie ideologiche e permettano a chi abita i territori di incontrarsi, conoscersi e agire insieme per gli interessi reciproci. Il FAA sta solo assecondando un movimento naturale: ad un certo punto l’evoluzione avverrà spontaneamente, semplicemente ci evolveremo senza accorgersene, è solo una questione di tempo.

Ma, vista la necessità di la necessità di un feedback duraturo e costante tra gruppi, per facilitare, accelerare, questo processo di libera aggregazione – e per proporre momenti di riflessione, analisi e studio – è necessario creare strumenti condivisi da persone realmente interessate a dare parte del proprio tempo. Ed è per questo motivo che è nata “La mappa dei gruppi attivi” dell’Appennino, una applicazione (sviluppata da Eduard Natale, cofondatore del FAA) a disposizione di tutti i comitati, associazioni, gruppi che vogliono fornire ai cittadini la possibilità di contattarli e agli altri gruppi la possibilità di entrare in rete con loro. Per iscriversi bastano due minuti, ma bisogna pensarci su, perché chi si iscrive vuole davvero entrare in rete con altri e sta affermando che vuole e può essere contattato e che darà parte delle proprie risorse di tempo e parte delle proprie competenze. L’auto-organizzazione e la presa di responsabilità individuale di ogni singolo gruppo per le proprie azioni è la premessa alla creazione di una rete. Il FAA ci mette la piattaforma, a voi i contenuti!

La mappa è pronta, vai su http://www.forumambientale.org/mappa-organizzazioni, se vuoi, per inserire i tuoi dati

There are no comments published yet.

Leave a Comment

Change this in Theme Options
Change this in Theme Options

Forum Ambientale è Laboratorio Transumante

Il Laboratorio Transumante dell’Appennino è un’aggregazione di persone, idee e documenti che ha lo scopo di ridisegnare completamente il modo in cui i problemi del territorio sono risolti.

Il Laboratorio funziona se le persone condividono la propria conoscenza, il proprio know-how, la propria disponibilità alla realizzazione di progetti per il territorio.

giulemani
Laboratorio Transumante dell’Appennino

×